“L’Inganno Contemporaneo” di Site Specific

Torna l’arte a Scicli con il progetto L’Inganno Contemporaneo di Site Specific. Un nuovo progetto d’arte contemporanea che coinvolge due spazi della città di Scicli: SITE CHURCH e QUAM. Il 21 dicembre alle ore 18:30 sarà inaugurata la prima parte del progetto presso la chiesa di Santa Maria della Consolazione, che si riconferma un contenitore culturale in cui sperimentare creatività, uno spazio monumentale barocco che racchiude storia, memoria e identità. Successivamente alle ore 21:30, il pubblico sarà invitato a spostarsi e ad attraversare il centro storico per svelare la seconda parte del progetto presso la galleria QUAM, per la prima volta in collaborazione con Site Specific. L’idea del viaggio estetico nella piccola città barocca si rafforza con un nuovo progetto che si addentra nel labirinto dell’inganno.
Dieci artisti – Giovanni Blanco, Luca De Angelis, Doren, Vladimir Vladimirovic Majakovskij, Gianni Moretti, Sebastiano Mortellaro, Rossana Taormina, Giacomo Rizzo, Franco Sarnari, Tian Xiaolei – attraverso visioni, immagini e riflessioni riveleranno gli inganni e le false consolazioni presenti e dilaganti nella società contemporanea.

L'inganno_contemporaneo-site_specific

 Il progetto sarà visitabile presso la Site Church dal 21 dicembre al 2 marzo 2014 e presso QUAM dal 21 dicembre al 26 gennaio 2014.
 Altra novità il 26 dicembre con l’inaugurazione di SITE ART, un nuovo spazio che si aggiunge al modello Site Specific in Via Catena n.20, adiacente a Palazzo Beneventano.

© 2017 A MarketPress.com Theme